Home > News > Scoperte: nel Sahara si producevano formaggi 7.000 anni fa
Pubblicato in News

Scoperte: nel Sahara si producevano formaggi 7.000 anni fa

latte e formaggiGli appassionati ed esperti del mondo dei formaggi saranno sicuramente colpiti dalla notizia sensazionale pubblicata in copertina sull’autorevole rivista scientifica “Nature”: i pastori africani usavano e trasformavano il latte già nel 5.200 a.C. In Africa, dunque, fin dall’era neolitica si conoscevano le pratiche per produrre formaggi, yogurt e burro. La scoperta è stata fatta recentemente nel deserto del Sahara da un gruppo di studiosi della Sapienza di Roma, in collaborazione con l’università di Bristol.
 
Che gli antichi africani sapessero lavorare il latte è un fatto documentato dall’arte rupestre della zona in cui si è svolta la missione archeologica. Quello che non si sapeva erano “il come” e “il quando”. Fino ad oggi. Siamo nel villaggio neolitico di Takarkori, situato nel sud-ovest della Libia. È qui che gli archeologi hanno rinvenuto dei vasi di ceramica risalenti al VI millennio a.C. Le analisi chimiche e isotopiche condotte dai ricercatori hanno confermato che in questi contenitori veniva cotto il latte per ottenere formaggi. E così adesso siamo finalmente in grado di datare la pratica della trasformazione del latte.
 
La scoperta ha un estremo valore sia dal punto di vista etnologico, sia dal punto di vista antropologico, perché consente agli studiosi di aggiungere importanti notizie sulla vita quotidiana delle popolazioni africane del Neolitico. Il direttore della missione italo-inglese, orgoglioso per i risultati ottenuti dal team di studiosi, spiega che “si trattava di una civiltà sofisticata, con un’organizzazione sociale definita e una conoscenza profonda delle risorse e di quello che potevano ottenere e consumare”.
 
Proprio un bel risultato quello ottenuto dai ricercatori del Bel Paese.
 
Fonte: www.ogginotizie.it

2 Commenti

  1. Marco 25 giugno 2012, 16:43

    E dopo 7000 anni, siamo ancora qui a mangiare formaggi ;) Secondo me anche gli antichi africani avrebbero apprezzato il vostro Pecorino!

    • Redazione Brunelli.it 26 giugno 2012, 08:57

      Grazie Marco, magari a quell’epoca le nostre forme sarebbero state… piramidali!

Scrivi un Commento

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

You may use these HTML tags and attributes <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Mascotte Pecorella

Cerca nel sito

Prodotti

Pecorino Romano D.O.P.
Pecorino Romano D.O.P.
Settecolli e Vergaro Alibrandi
Settecolli e Vergaro Alibrandi
Le ricotte e i primosale
Le ricotte e i primosale
Linea Boncaprì
Linea Boncaprì
Linea Gasperone
Linea Gasperone
Linea Biologico
Linea Biologico
Su misura per ogni gusto
Su misura per ogni gusto
Linea della Tradizione Toscana
Linea della Tradizione Toscana
Linea Caciottoni
Linea Caciottoni
Linea Snack
Linea Snack
Mascotte Mucca
Facebook  Twitter  Pinterest  Youtube
Guarda il video del Gruppo Brunelli

Le Ricette Brunelli Scopri ogni giorno le squisite bontà del ricettario!

Antipasti di Gasperone al pepe

Antipasti di Gasperone al pepe

Ingredienti per 2 porzioni 8 fette di pane tipo ciabatta o casereccio 400 g Gasperone al pepe 4 cucchiai di Olio extravergine di oliva 2 cucchiai Origano essiccato Preparazione Tostate le fette di pane. »

Tutte le Ricette Brunelli »

Mascotte Ricette
  • Archivio