Home > News > Formaggio con le pere: dal proverbio ad un libro
Pubblicato in News

Formaggio con le pere: dal proverbio ad un libro

Formaggio con pere e nociTutti conoscono il proverbio sul formaggio che recita così: “Al contadino non far sapere quanto è buono il formaggio con le pere”. In molti, forse, vi sarete interrogati sull’origine di uno dei proverbi culinari più famosi di sempre. La storia di questo a dir poco audace abbinamento ce la spiega Massimo Montanari, nel suo libro del 2008 dedicato al proverbio in questione: “Il formaggio con le pere – La Storia in un proverbio”. In realtà, di questo famoso modo di dire se ne conosce solo la prima parte. La seconda, in sostanza, ci spiega che non abbiamo bisogno di far sapere al contadino di questo squisito abbinamento, perché lui l’ha già provato, molto prima che glielo suggerissimo noi.

In questo libro, frutto di studi accurati e minuziose documentazioni, Montanari ci illustra la complessa storia del formaggio e del suo abbinamento con le pere. Parte quindi dallo spiegare come il formaggio, per lungo tempo, sia stato associato a un tipo di cucina povera e usato sulla mensa dei ricchi con la sola funzione di arricchirla. Ad aggravare, per modo di dire, la posizione del formaggio, c’era la convinzione “scientifica” che fosse un alimento poco sano. Solo quando il medico Castor Durante de Gualdo rassicurò che il “nocumento” del formaggio si potesse ridurre “mangiandosi seco in compagnie di pere”, frutto nobile, lo scetticismo cadde. E quindi anche nelle classi di ceto elevato si iniziò a trovare l’accoppiata vincente formaggio e pere.

Il Formaggio con le Pere, di Massimo MontanariInsomma, “ Il formaggio con le pere – La Storia in un proverbio” è un vero e proprio viaggio nella storia d’Italia, un libro da leggere non solo per acculturarsi sulle nostre tradizioni, ma anche per poter finalmente pronunciare il detto “al contadino non devi far sapere quanto è buono il formaggio con le pere” senza alcun tipo di perplessità.

E adesso, senza alcun tipo di perplessità, che ne dite di mangiare una buona fetta di formaggio, da accompagnare a della frutta? Anche se non sono proprio di stagione, le pere ancora si trovano… noi di Brunelli vi consigliamo di accompagnarle al nostro Marzolino Brigantesco, un formaggio dal sapore delicato e leggermente acidulo che controbilancia alla perfezione l’estrema dolcezza della pera. Ed ecco anche la ricetta di un ottimo antipasto con marzolino brigantesco al miele di acacia e pere.

Fonte: www.teatronaturale.it

Scrivi un Commento

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*

You may use these HTML tags and attributes <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Mascotte Pecorella

Cerca nel sito

Prodotti

Pecorino Romano D.O.P.
Pecorino Romano D.O.P.
Settecolli e Vergaro Alibrandi
Settecolli e Vergaro Alibrandi
Le ricotte e i primosale
Le ricotte e i primosale
Linea Boncaprì
Linea Boncaprì
Linea Gasperone
Linea Gasperone
Linea Biologico
Linea Biologico
Su misura per ogni gusto
Su misura per ogni gusto
Linea della Tradizione Toscana
Linea della Tradizione Toscana
Linea Caciottoni
Linea Caciottoni
Linea Snack
Linea Snack
Mascotte Mucca
Facebook  Twitter  Pinterest  Youtube
Guarda il video del Gruppo Brunelli

Le Ricette Brunelli Scopri ogni giorno le squisite bontà del ricettario!

Frittata con Settecolli e pere

Frittata con Settecolli e pere

Ingredienti per 2 porzioni 600 g di formaggio Settecolli 2 Pere Abate 1 Patata lessa 2 fette di pancetta affumicata Cipolla Pepe nero 300 g di rucola Preparazione In una padella antiaderente, rosolare la pancetta tagliuzzata, »

Tutte le Ricette Brunelli »

Mascotte Ricette
  • Archivio